La porta dell'ottimista blog personale di Guido Angeli - La porta dell'ottimista

Vai ai contenuti

I rovi del parco

La porta dell'ottimista
Pubblicato da in Ottimismo, emozioni e poesia · 8 Giugno 2017
Tags: #guidottimista
Passeggiando in un parco mi sono soffermato ad osservare dei rovi. Erano prepotenti e sfacciati ed invadevano quasi il sentiero, le spine erano forti ed affilate ed ho pensato che qualcuno se ne sarebbe dovuto occupare perchè altrimenti avrebbero invaso persino il sentiero! Poi mi sono soffermato su un fiore, era bellissimo e germogliava proprio da un ramo di spine... questa piccola magia mi ha ricordato che l'ottimismo è ovunque, anche in una pianta che per sopravvivere soffoca e sgomita con irruenza ma che al tempo stesso è in grado di produrre fiori meravigliosi e frutti dolcissimi. Quale migliore analogia con tante situazioni della vita; il bello ed il buono si possono davvero celare ovunque, sta a noi la capacità di non dimenticarlo e non perdere la nostra positiva e propositiva sensibilità anche in un'epoca, come quella che stiamo vivendo, dove spesso invece, complici gli eventi, ha terreno fertile il pensiero negativo.

Questa riflessione, che dedico a tutti gli spiriti liberi e un poco ribelli mi ha anche ispirato due versi in rima:

Sono una pianta libera e ribelle
con ogni mia spina ti posso ferire
ma con un sol fiore ti posso stupire

Vivo ai margini della tua strada
e seppur mi potrai tagliare
difficilmente mi potrai cancellare
e certamente non mi potrai mai ignorare...


Voto: 0.0/5
Torna ai contenuti